8 luglio: Ai dipendenti in smart-working non spettano i buoni pasto

Home Primo piano Notizie in tempo reale Ai dipendenti in smart-working non spettano i buoni pasto

Tribunale di Venezia
Decreto di rigetto n. 3463 dell’8 luglio 2020
Non sono dovuti i buoni pasto ai dipendenti che svolgano la prestazione in lavoro agile, anche sei i turni di lavoro includono la fascia oraria del pranzo. La ragione sta nel fatto che i buoni pasto non rientrano nella nozione di trattamento economico e normativo che, ai sensi dell’art. 20 della Legge n. 81/2017, deve essere garantito in regime di smart working.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Retribuzione Trib._Venezia-decr.-n.-3463-2020.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236