2 settembre: Somministrazione vitto durante l’emergenza: trattamento fiscale

Home Primo piano Notizie in tempo reale Somministrazione vitto durante l’emergenza: trattamento fiscale

Agenzia delle Entrate
Risposta a Interpello n. 301 del 2 settembre 2020
Sono stati forniti chiarimenti sul trattamento fiscale applicabile all'indennità erogata da un Ente pubblico ai propri dipendenti che nel periodo di emergenza da Covid-19 non hanno potuto utilizzare il badge elettronico per la somministrazione del vitto. In particolare è stato chiarito che l'indennità sostitutiva erogata dall'Istante, per un importo giornaliero di € 5,29, ai dipendenti che hanno prestato l'attività lavorativa presso la sede lavorativa e che non hanno potuto utilizzare il proprio badge elettronico, a causa della chiusura degli esercizi pubblici convenzionati a seguito dell'emergenza Covid-19, è riconducibile alle indennità sostitutive delle somministrazioni di vitto corrisposte agli addetti di unità produttive ubicate in zone dove manchino strutture o servizi di ristorazione, vista la chiusura per legge di tali strutture disposta temporaneamente dal Governo per fronteggiare l'emergenza Covid-19. Ne consegue che l'indennità in questione non concorre alla formazione del reddito di lavoro dipendente.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Agevolazioni e altri benefici AE-Interpello_301.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236