30 marzo: Lavoro domestico: i chiarimenti sui cittadini ucraini

Home Primo piano Notizie Lavoro domestico: i chiarimenti sui cittadini ucraini

Assindatcolf
Comunicato del 30 marzo 2022
I cittadini ucraini in fuga dalla guerra presenti in Italia e in possesso del permesso di soggiorno rilasciato dalle competenti Questure sulla base della richiesta di protezione temporanea (così come previsto nel Dpcm del 28 marzo) potranno essere assunti da subito anche come lavoratori domestici.
L’Associazione ricorda alle famiglie datrici di lavoro domestico che è quindi già possibile assumere come personale domestico cittadini ucraini in fuga dalla guerra, purché siano in possesso del permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura sulla base della richiesta di protezione temporanea.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Stranieri e lavoro all'estero AssidacolfPossibile assumere ucraini in fuga.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236