17 novembre 21: Patto di non concorrenza: somme soggette a imposta nello Stato di residenza

Home Primo piano Notizie Patto di non concorrenza: somme soggette a imposta nello Stato di residenza

Agenzia delle Entrate
Risposta a Interpello n. 783 del 17 novembre 2021
Le somme percepite da un residente italiano per un patto di non concorrenza alla cessazione del rapporto di lavoro svoltosi all’estero, sono da assoggettare a tassazione separata in Italia. Ciò in quanto, ai sensi dell'art, 3, c, 1, del Tuir per le persone residenti in Italia l'imposta si applica sull'insieme dei redditi percepiti, indipendentemente da dove questi siano prodotti, mentre per i soggetti non residenti l'imposta si applica solo sui redditi prodotti nel nostro Paese.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Imposte, Tributi, Tasse AE-Risposta 783-2021.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236