17 marzo: Uscita dallo stato di emergenza: le regole dal 1° aprile

Home Primo piano Notizie Uscita dallo stato di emergenza: le regole dal 1° aprile

Consiglio dei Ministri
Comunicato n. 67 del 17 marzo 2022
Si rende noto che è stato approvato il decreto con il quale si definiscono le disposizioni di uscita dallo stato emergenziale dovuto alla pandemia da Covid-19. Il 31 marzo cesserà lo stato di emergenza Covid-19. Il provvedimento stabilisce:
- obbligo di mascherine: viene reiterato fino al 30 aprile l’obbligo di mascherine ffp2 negli ambienti al chiuso quali i mezzi di trasporto e i luoghi dove si tengono spettacoli aperti al pubblico;
- fine del sistema delle zone colorate;
- capienze impianti sportivi: ritorno al 100% all’aperto e al chiuso dal 1° aprile;
- protocolli e linee guida: saranno adottati con ordinanza del Ministro della salute.
Il percorso per il graduale ritorno all’ordinario prevede alcuni step:
- fine del sistema delle zone colorate
- graduale superamento del green pass
- eliminazione delle quarantene precauzionali.
Dal 1° aprile 2022:
• non sarà più necessario essere in possesso della certificazione per salire su tram, metro e bus locali. Resta l’obbligo di mostrarlo, fino al 30 aprile, solo per i trasporti a lunga percorrenza;
• non sarà più obbligatorio avere la certificazione base per entrare negli uffici pubblici, nei negozi, nelle banche, alle poste o dal tabaccaio.
REGOLE PER IL LAVORO
Dal 1° aprile nei luoghi di lavoro sarà sufficiente indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Sempre dal 1° aprile sarà possibile per tutti, compresi gli over 50, accedere ai luoghi di lavoro con la certificazione di base per la quale dal 1° maggio è eliminato l’obbligo. Fino al 31 dicembre 2022 resta l’obbligo vaccinale con la sospensione dal lavoro per gli esercenti le professioni sanitarie e i lavoratori negli ospedali e nelle Rsa; fino alla stessa data rimane la certificazione per visitatori in Rsa, hospice e reparti di degenza degli ospedali (oggi 2Gplus). La possibilità di ricorrere allo smart working nel settore privato senza l’accordo individuale tra datore e lavoratore (quindi, ancora con un regime semplificato) è prorogata al 30 giugno 2022.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Emergenza Covid-19 e Ucraina Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 67.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236