30 aprile: Borse di studio e mancato utilizzo del Welfare: tassazione

Home Primo piano Notizie in tempo reale Borse di studio e mancato utilizzo del Welfare: tassazione

Agenzia delle Entrate
Risposta a Interpello n. 311 del 30 aprile 2021
Sono stati forniti chiarimenti in tema di Welfare aziendale. In particolare, è stato chiarito che le borse di studio erogate dal datore di lavoro attraverso un piano welfare ai propri dipendenti, affinché possano fruire dell’esenzione fiscale ex art. 51, c. 2, lett. f-bis) del Tuir, devono essere commisurate al raggiungimento di risultati eccellenti. Nel caso in cui, invece, siano erogate ai dipendenti, solo perché i figli di questi ultimi frequentano un istituto scolastico o un’università, non possono beneficiare dell’esenzione fiscale. Inoltre è stato precisato che l’eventuale credito welfare maturato nel primo anno e non fruito totalmente dal dipendente, può essere cumulato con quello previsto dal piano per l’anno successivo, fermo restando il divieto di convertire tale credito in denaro.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Imposte, Tributi, Tasse AE-interpello_311.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236