FONTI: Giurisprudenza

Home

Corte di Cassazione Sentenza n. 18887 del 15 luglio 2019 E’ illegittimo il licenziamento comminato al dipendente che rifiuta di lavorare durante una festività, in quanto "il diritto di astenersi dall’attività lavorativa in occasione delle festività infrasettimanali celebrative di ricorrenze civili e religiose è pieno e a carattere generale". - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 18705 dell’11 luglio 2019 Il lavoratore che ha proposto ricorso giudiziale avverso il licenziamento subito può sollevare in giudizio nuove ragioni di invalidità dello stesso, esclusivamente nel caso in cui siano giustificate da fatti sopravvenuti o non conoscibili al momento del deposito dell’impugnazione. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 17956 del 4 luglio 2019 Il diritto al rimborso Irpef permane in capo al contribuente anche qualora questo sia il risultato di una dichiarazione dei redditi integrativa presentata, mediante modello 730, oltre il termine ordinario. La suprema Corte occupandosi del caso di un contribuente - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 18004 del 4 luglio 2019 La prescrizione in ambito contributivo riguardante la solidarietà negli appalti è quinquennale e non biennale, come per le retribuzioni. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 17635 del 1° luglio 2019 Se al lavoratore è dato scegliere il tempo e il luogo per indossare la divisa (quindi anche presso la propria abitazione) la relativa attività non deve essere retribuita. Diversamente, se la vestizione è diretta dal datore di lavoro, che ne - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 16998 del 25 giugno 2019 La Suprema Corte ha affrontato il caso dell’annullamento delle dimissioni per incapacità di intendere e di volere, stabilendo che le retribuzioni arretrate vanno riconosciute a partire dalla richiesta di annullamento. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Ordinanza n. 16595 del 20 giugno 2018 Il demansionamento può comportare un danno da perdita di professionalità di contenuto patrimoniale che può consistere: - nell’impoverimento della capacità professionale del lavoratore, - nella mancata acquisizione di un maggior saper fare, - nel pregiudizio per la perdita di - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 25537 del 10 giugno 2019 Se gli importi delle ritenute previdenziali omessi superano di poco l'ammontare della soglia di punibilità di 10.000 euro, il reato rientra nelle cause di non punibilità per "particolare tenuità del fatto" (art. 131-bis, co. 1, c.p.). - Leggi tutto...

Tar del Molise Sentenza 22 maggio 2019, n. 233 Durante il periodo di fruizione del congedo parentale non maturano anche i permessi retribuiti previsti dall'art. 33, co. 4, della Legge 5 febbraio 1992, n. 104 poiché il diritto alla fruizione dei permessi retribuiti presuppone necessariamente lo svolgimento in essere e - Leggi tutto...

Corte di Cassazione - Sezione Lavoro Sentenza n. 13517 del 20 maggio 2019 Con riferimento alla pensione di vecchiaia presentata da un avvocato iscritto all’Albo, è stato statuito che la sussistenza del requisito della continuità nell’esercizio della professione forense non può essere contestata dalla Cassa forense per i periodi anteriori - Leggi tutto...

Pagina 1 di 98
Inizio Indietro 1 2 3 4 5 6 7 8 

Giurisprudenza

Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236