FONTI: Giurisprudenza

Home

Corte di Cassazione Ordinanza n. 38123 del 2 dicembre 2021 Singole azioni, ancorché lecite, compiute dal datore di lavoro, dal suo preposto o dai colleghi, collegate da un intento persecutorio rilevano ai fini del riconoscimento del mobbing. La Suprema Corte ha individuato quattro condizioni affinché si configuri il mobbing: 1. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Ordinanza n. 37985 del 2 dicembre 2021 Il termine di decadenza biennale riguardante l’azione in ambito previdenziale nei confronti del committente, quale responsabile solidale, opera nei confronti dei soli lavoratori, ma non dell'Inps. La Suprema Corte ha chiarito che quando gli enti previdenziali agiscono per ottenere il - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Ordinanza n. 37764 del 1° dicembre 2021 Il giudice può legittimamente valorizzare le dichiarazioni delle lavoratrici acquisite in sede ispettiva, dopo averle esaminate criticamente e dando conto della loro valenza probatoria. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Ordinanza n. 35364/2021 Come noto l’art. 2087 cod. civ., prevede che “l'imprenditore è tenuto ad adottare nell'esercizio dell'impresa le misure che, secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l'integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro”. La suprema Corte - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Ordinanza n. 36451 del 24 novembre 2021 In caso di licenziamento collettivo è legittima l'adozione sociali di criteri di scelta dei lavoratori da licenziare anche difformi da quelli legali, purché rispondenti a requisiti di obiettività e concordata tra le parti. - Leggi tutto...

Tribunale di Grosseto Sentenza n. 171 del 24 novembre 2021 Non può essere assoggettato a provvedimento disciplinare il lavoratore che non si sia conformato alle direttive datoriali, qualora queste siano, per loro natura, inidonee ad essere, in tutto o in parte, eseguite. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 35962 del 22 novembre 2021 In caso di subappalto, il subcommittente non può eccepire, a fronte della richiesta di versamento del corrispettivo del contratto, l'inadempimento del subappaltatore correlato alla possibilità dell'azione diretta nei suoi confronti dei dipendenti e degli ausiliari del subappaltatore, in quanto la - Leggi tutto...

Tribunale di Milano Sentenza n. 2798 del 18 novembre 2021 Il licenziamento per ritorsione, diretta o indiretta, è sempre nullo, purché il motivo ritorsivo, come tale illecito, sia stato l'unico determinante del recesso. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 33809 del 12 novembre 2021 La formattazione del pc aziendale da parte del dipendente, con conseguente distruzione dei dati di proprietà del datore in esso contenuti, integra il reato di danneggiamento informatico e viola i doveri di fedeltà e di diligenza. Conseguentemente, il dipendente che - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Ordinanza n. 33365 dell’11 novembre 2021 Non c’è responsabilità del committente per sinistri occorsi ai dipendenti dell’appaltatore, nel caso in cui il committente non si sia riservato dei poteri specifici a livello tecnico ed organizzativo, non potendo esigersi dall’appaltante un controllo pressante, continuo e capillare sull'organizzazione e - Leggi tutto...

Pagina 1 di 129
Inizio Indietro 1 2 3 4 5 6 7 8 

Giurisprudenza

Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236