FONTI: Giurisprudenza

Home

Corte di Cassazione Sentenza n. 12841 del 26 giugno 2020 E’ illegittimo, il licenziamento di un dipendente sorpreso a fumare durante l'orario di lavoro, per assenza di proporzionalità tra addebito e sanzione. In merito al licenziamento disciplinare, la Suprema Corte ribadisce che il recesso integra provvedimento proporzionato qualora il comportamento - Leggi tutto...

Corte Costituzionale Comunicato del 25 giugno 2020 E Intervenuta sul regime sanzionatorio previsto per i licenziamenti illegittimi, ex D. Lgs. n. 23/2015 (contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti) la Corte Costituzionale nella sentenza annunciata in un comunicato, conferma il principio generale, secondo il quale il solo criterio dell'anzianità di - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 12032 del 19 giugno 2020 Intervenuta sulla questione dei permessi previsti dall'art. 33 co. 3 della Legge n. 104/1992 per assistere il familiare disabile, la Cassazione riafferma il principio secondo cui il lavoratore può essere accusato di abuso o uso improprio di questo permesso solo - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 11701 del 17 giugno 2020 Non è ammessa la reintegra del lavoratore licenziato per giusta causa se la condotta addebitata non è punita con una sanzione conservativa dal contratto collettivo o dal codice disciplinare applicato. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 11050 del 10 giugno 2020 Non c’è demansionamento se il lavoratore non viene assegnato alle mansioni corrispondenti al proprio profilo di appartenenza perché si è rifiutato di conseguire la necessaria professionalizzazione. - Leggi tutto...

Cote di Cassazione Sentenza n. 11005 del 9 giugno 2020 Legittimo il licenziamento per giusta causa del lavoratore che sottrae beni aziendali, anche se di esiguo valore, quando il Ccnl applicato prevede espressamente il provvedimento espulsivo per furto in azienda. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Ordinanza n. 10535 del 3 giugno 2020 E’ nulla la clausola che prevede la risoluzione del patto di non concorrenza post-contrattuale rimessa unicamente all’arbitrio del datore di lavoro. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 10540 del 3 giugno 2020 E’ legittimo e proporzionato il licenziamento del dipendente che utilizza il telepass aziendale per ragioni extra lavorative, poiché tale comportamento rappresenta una condotta lesiva del vincolo fiduciario. - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 10414 del 1° giugno 2020 Nell’ipotesi di trasferimento di azienda in accertato stato di crisi aziendale, ai sensi dell’art. 2, c. 5, lett. c) della Legge n. 675 del 1977, o in amministrazione straordinaria, in caso di continuazione o di mancata cessazione dell’attività (come, nella - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 10415 del1° giugno 2020 Quando il trasferimento d'azienda riguarda imprese che si trovano in stato di crisi accertata, è possibile – mediante un accordo sindacale – derogare alla previsione di cui all’art. 2112 Codice Civile. L’accordo però può riguardare solo dipendenti trasferiti e può derogare - Leggi tutto...

Pagina 1 di 112
Inizio Indietro 1 2 3 4 5 6 7 8 

Giurisprudenza

Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236