13 aprile: Attività sportiva dilettantistica: indennità di trasferta e rimborsi spese

Home Primo piano Notizie Attività sportiva dilettantistica: indennità di trasferta e rimborsi spese

Agenzia delle Entrate
Risposta a Interpello n. 190 del 13 aprile 2022
Sono stati forniti chiarimenti sulla qualificazione come redditi diversi delle indennità di trasferta, dei rimborsi forfetari di spesa, dei premi e dei compensi erogati ai collaboratori sportivi nell'esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche. In particolare, l’Agenzia delle Entrate richiama la Circolare del 1° dicembre 2016, prot. 1/2016, dell'Ispettorato nazionale del lavoro, nella quale è stato chiarito che "alla luce della normativa vigente, appare chiaro che l'applicazione della norma agevolativa che riconduce tra i redditi diversi le indennità erogate ai collaboratori è consentita solo al verificarsi delle seguenti condizioni:
1. che l'associazione/società sportiva dilettantistica sia regolarmente riconosciuta dal Coni attraverso l'iscrizione nel registro delle società sportive;
2. che il soggetto percettore svolga mansioni rientranti, sulla base dei regolamenti e delle indicazioni fornite dalle singole federazioni, tra quelle necessarie per lo svolgimento delle attività sportivo-dilettantistiche, così come regolamentate dalle singole federazioni."

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Imposte, Tributi, Tasse AE-Risposta_190_13.04.2022.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236