16 marzo 18: DS agricola: decadenza dell’azione giudiziaria

Home Primo piano Notizie DS agricola: decadenza dell’azione giudiziaria

Inps
Messaggio n. 1166 del 16 marzo 2018
In caso di mancato riconoscimento dell’indennità di disoccupazione agricola, l’interessato ha tempo un anno per presentare ricorso, decorrente dalla data di comunicazione, al ricorrente o al patronato delegato se la richiesta è patrocinata, della decisione del ricorso da parte del competente Comitato.
DECADENZA DALL’AZIONE GIUDIZIARIA RIFERITA ALLA PRIMA ISTANZA
L’anno di decadenza decorre, alternativamente:
1. dalla data di comunicazione, al ricorrente o al patronato delegato se la richiesta è patrocinata, della decisione del ricorso da parte del competente Comitato. Tale dies a quo presuppone che sia stato presentato ricorso amministrativo nel termine di 90 giorni dalla notifica del provvedimento e che il ricorso sia stato deciso dal Comitato entro i successivi 90 giorni;
2. dallo scadere del termine di 90 giorni previsto per la decisione del Comitato provinciale. Tale dies a quo presuppone che sia stato presentato ricorso amministrativo nel termine di 90 giorni e che il Comitato non abbia deciso sullo stesso entro i successivi 90 giorni;
3. dallo scadere dei termini prescritti per l'esaurimento di tutto il procedimento amministrativo (300 giorni), computati a decorrere dalla data di presentazione della domanda. Tale dies a quo trova applicazione nel caso in cui, a seguito della domanda, l’Istituto non si sia espresso con alcun provvedimento, oppure nel caso in cui, a seguito della reiezione della domanda, non sia stato presentato ricorso amministrativo nei termini.
Invece la domanda finalizzata ad ottenere un adeguamento dell’importo della prestazione di disoccupazione agricola non soggiace alla decadenza ma al termine di prescrizione quinquennale, che decorre dal momento in cui il diritto può essere fatto valere e, pertanto, dal verificarsi del fatto sopravvenuto.
DECADENZA DALL’AZIONE GIUDIZIARIA RIFERITA ALLA LIQUIDAZIONE PARZIALE
Il termine decadenziale di un anno per la proposizione dell’azione giudiziaria si applica anche nel caso in cui, con il provvedimento di prima liquidazione del trattamento di disoccupazione, non sia stato riconosciuto integralmente quanto spettante all’assicurato, sebbene le informazioni per la corretta liquidazione fossero già disponibili al momento della definizione della domanda e perciò noti all’Istituto e/o all’assicurato.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Contenzioso, conciliazione, arbitrato INPS, messaggio-16mar2018_1166-disoccupazione-agricola.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236