11 aprile: Illegittimo il licenziamento del lavoratore che critica in chat il datore di lavoro

Home Primo piano Notizie Illegittimo il licenziamento del lavoratore che critica in chat il datore di lavoro

Corte di Cassazione
Sentenza n. 11665 dell’11 aprile 2022
E’ illegittimo il licenziamento del lavoratore che critica il proprio datore di lavoro in una chat su whatsapp. Secondo la Suprema Corte, le critiche espresse nel contesto di una conversazione privata, in assenza di contatti diretti con altri colleghi non violano il principio di correttezza e buona fede. Il giudice può interpretare le previsioni generali del Ccnl e reintegrare il dipendente in assenza di clausola specifica.

Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236