21 maggio 21: Prescrizione quinquennale per le indennità di fine rapporto

Home Primo piano Notizie Prescrizione quinquennale per le indennità di fine rapporto

Corte di Cassazione
Sentenza n. 14062 del 21 maggio 2021
Tutte le indennità che spettano al lavoratore al momento della cessazione del rapporto sono assoggettate alla prescrizione quinquennale, ex art. 2948 c.c., a prescindere che siano di natura retributiva o previdenziale. Ricordiamo che l’art. 2948 prevede che: “si prescrivono in cinque anni:
1) le annualità delle rendite perpetue o vitalizie;
1 bis) il capitale nominale dei titoli di Stato emessi al portatore;
2) le annualità delle pensioni alimentari;
3) le pigioni delle case, i fitti dei beni rustici e ogni altro corrispettivo di locazioni;
4) gli interessi e, in generale, tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi;
5) le indennità spettanti per la cessazione del rapporto di lavoro”.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Retribuzione Corte di Cass.-sent.-n.-14062-2021.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236