4 settembre: Covid-19 e sorveglianza sanitaria: chiarimenti

Home Primo piano Notizie in tempo reale Covid-19 e sorveglianza sanitaria: chiarimenti

Ministero del Lavoro e Ministero della Salute
Circolare n. 13 del 4 settembre 2020
Sono stati forniti chiarimenti su:
• la sorveglianza sanitaria nei luoghi di lavoro, in relazione al contenimento del rischio di contagio da SARS-CoV-2 con particolare riguardo alle lavoratrici e ai lavoratori fragili;
• le modalità di espletamento delle visite e del giudizio medico-legale.
LAVORATORI FRAGILI
Con riguardo ai lavoratori fragili è stato chiarito che il lavoratore affetto da particolari patologie, può richiedere al proprio datore di lavoro di essere sottoposto a visita medica per accertare la condizione di fragilità ed evitare così di essere maggiormente esposto a Covid-19 durante lo svolgimento delle proprie mansioni. A tal fine, la fragilità viene definita come quella condizione dello stato di salute del lavoratore rispetto alle patologie preesistenti che potrebbero determinare, in caso di infezione da Covid-19, un esito più grave o infausto e può evolversi sulla base di nuove conoscenze scientifiche sia di tipo epidemiologico sia di tipo clinico.
MODALITÀ DI ESPLETAMENTO DELLE VISITE E DEL GIUDIZIO MEDICO-LEGALE
Le richieste di visita dovranno essere corredate della documentazione medica relativa alla patologia diagnosticata a supporto della valutazione del medico competente. Ferma restando la possibilità di nominare un medico competente anche nei casi in cui non è previsto l’obbligo per Legge [ex art.18, c.1, lett. a) D.lgs. n. 81/2008], i datori di lavoro possono inviare il lavoratore che ha richiesto la visita presso: l’Inail, le Asl e i dipartimenti di medicina legale e di medicina del lavoro delle Università. Ai fini della valutazione della condizione di fragilità, il datore di lavoro dovrà fornire al medico incaricato che emetterà il giudizio una dettagliata descrizione della mansione svolta e della postazione di lavoro del dipendente, nonché le informazioni relative all’integrazione del documento di valutazione del rischio.
RIPRISTINO VISITE MEDICHE
Si ritiene opportuno tendere al completo, seppur graduale, ripristino delle visite mediche previste dal D. Lgs. n. 81/2008. E’ comunque opportuno che le visite si svolgano in un’infermeria aziendale o ambiente idoneo. Inoltre, possono ancora essere differibili, previa valutazione del medico incaricato, la visita medica periodica e la visita medica alla cessazione del rapporto di lavoro.
L’argomento è stato approfondito nella Rivista n. 34/2020 riservata agli abbonati.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Emergenza Covid-19 ML e MS-circolare-4-settembre-2020-n-13-lavoratori-fragili.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236