9 luglio: Ricongiunzioni da Inps verso Casse professionali: nuova funzionalità

Home Primo piano Notizie in tempo reale Ricongiunzioni da Inps verso Casse professionali: nuova funzionalità

Inps
Messaggio n. 2552 del 9 luglio 2021
Comunicato del 9 luglio 2021
Si rende noto che le procedure di gestione delle domande di ricongiunzione in uscita da Inps verso le Casse professionali (art. 1, c. 2, Legge n. 45/1990) sono state aggiornate con una nuova funzionalità. La nuova funzionalità, nel calcolo degli interessi annui composti al tasso del 4,50% per il periodo successivo alla data della domanda di ricongiunzione, consente di neutralizzare i ritardi negli adempimenti istruttori imputabili alla Cassa professionale. Questa neutralizzazione non incide sulla sfera patrimoniale dei soggetti interessati poiché gli interessi per il periodo successivo alla data della domanda di ricongiunzione non vanno a scomputo dell’onere, ma sono introitati dalla Cassa professionale. L’onere a carico delle persone che richiedono la ricongiunzione dei contributi da Inps verso una Cassa professionale è, infatti, determinato con i parametri cristallizzati alla data della domanda di ricongiunzione, in base ai dati e alle informazioni contenute nel prospetto contributivo (modello Trc 01/bis). Nel prospetto i contributi (obbligatori, volontari, da riscatto) sono indicati maggiorati degli interessi annui composti al tasso del 4,50% fino alla data di presentazione della domanda di ricongiunzione. Si ricorda che, in attuazione dell’art. 4 della Legge n. 45/1990, gli adempimenti per dare attuazione alla ricongiunzione sono i seguenti:
- obbligo dell’ente destinatario di richiedere entro il termine di 60 giorni agli enti interessati, detentori o gestori della posizione previdenziale da ricongiungere tutti gli elementi necessari per la costituzione dell’unica posizione previdenziale;
- obbligo per le gestioni trasferenti di comunicare i predetti elementi entro 90 giorni dalla data della richiesta;
- obbligo, per la gestione accentrante, di comunicare al soggetto beneficiario l’importo contributivo a suo carico per il successivo pagamento in unica soluzione o in forma rateale, entro 180 giorni dalla domanda di ricongiunzione;
- versamento da parte dell’interessato entro i sessanta giorni successivi alla comunicazione di cui al punto precedente;
- all’avvenuto pagamento, l’Ente destinatario chiede il trasferimento degli importi per i periodi di assicurazione di propria pertinenza, oltre interessi di legge.

Allegati
Argomento Anteprima/Download Descrizione
Contribuzione previdenziale e assistenziale INPS-Messaggio_numero_2552_del_09-07-2021.pdf -
Contribuzione previdenziale e assistenziale INPS-Ricongiunzioni_da_INPS_verso_Casse_professionali__nuova_funzionalità.pdf -
Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236