FONTI: Giurisprudenza

Home

Corte di Cassazione Sentenza n. 1832 del 26 gennaio 2009 In tema di lavoro discontinuo, caratterizzato da attese di non lavoro durante le quali il dipendente può reintegrate con pause di riposo le energie psico-fisiche consumate, è configurabile l'espletamento di lavoro straordinario allorquando, malgrado detta discontinuità, sia convenzionalmente prefissato un - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 1890 del 27 gennaio 2009 In tema di licenziamento per giusta causa o giustificato motivo soggettivo, il giudice di merito che si trova ad esaminare diversi episodi rilevanti sul piano disciplinare, non deve valutarli atomisticamente, riconducendoli alle singole fattispecie previste da clausole contrattuali, ma deve - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 1536 del 21 gennaio 2009 Quando la prestazione dedotta in contratto è estremamente elementare, ripetitiva e predeterminata nelle sue modalità di esecuzione, la distinzione tra rapporto di lavoro autonomo e subordinato, non può basarsi sul criterio rappresentato dall'assoggettamento del prestatore all'esercizio del potere direttivo, organizzativo - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 3194 del 9 febbraio 2009 L'onere della prova relativo al compenso per lavoro straordinario ricade sul lavoratore, il quale deve dimostrare lo svolgimento effettivo della prestazione. Non è ammissibile la liquidazione del compenso in via equitativa; è necessario che il diritto fatto valere - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 3710 del 16 febbraio 2009 Non è ravvisabile un'ipotesi di demansionamento ai sensi dell'art. 2103 c.c. nel caso in cui un dipendente di un istituto di credito, con la qualifica di funzionario, sia adibito temporaneamente a mansioni inferiori in quanto nell'accertamento dell'idoneità, successivo a una - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 63 del 7 gennaio 2009 Attraverso l'analisi di un caso di violazione da parte di una società degli obblighi di comunicazione agli uffici del collocamento, la Cassazione distingue le violazioni che assumono un carattere formale da quelle che invece rivestono carattere sostanziale. Solo per le - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 1721 del 23 gennaio 2009 Sono illegittime le clausole elastiche, che consentono al datore di lavoro di determinare unilateralmente l'orario di lavoro in un contratto di part time. Dalla data dell'accertata illegittimità decorre l'integrazione del trattamento economico del lavoratore, se questi dimostra la maggiore penosità - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 1722 del 23 gennaio 2009 La mancanza della contestualità nella comunicazione del recesso alle organizzazioni sindacali e alle indicate amministrazioni pubbliche, ai sensi dell'art. 4, comma 9, della legge n. 223 del 1991 esclude la sanzione dell'inefficacia del licenziamento solo se dovuta a giustificati motivi - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 2542 del 30 gennaio 2009 L'assegnazione reiterata ad un lavoratore delle mansioni superiori, inerenti a posti di lavoro vacanti che devono essere coperti dopo l'esito di procedure di selezione e, ciascuna per un periodo inferiore a quello richiesto dall'art. 2103 cod. civ. o dal contratto - Leggi tutto...

Corte di Cassazione Sentenza n. 23700 del 15 settembre 2008 I comportamenti del lavoratore costituenti gravi violazioni dei doveri fondamentali sono sanzionabili con il licenziamento disciplinare a prescindere dalla loro inclusione o meno all'interno del codice disciplinare, ed anche in difetto di affissione dello stesso. Il licenziamento per giusta causa - Leggi tutto...

Pagina 129 di 132
Inizio Indietro 125 126 127 128 129 130 131 132 

Accedi

Inserisci email e password per effettuare l'accesso alla tua area riservata e visualizzare le aree e i documenti a te dedicati.



REGISTRATI

Vuoi visualizzare le aree riservate e rimanere aggiornato sulle novità in materia di fisco e leggi sul lavoro? Registrati subito e gratuitamente tramite la pagina di iscrizione.

IO SRL - p.iva.: 03667950236